Il maleficio, il sortilegio e il malocchio


Molta gente si chiede si fa effetto il maleficio, cioè quando uno fa un danno a una persona con l'aiuto del diavolo. Alcuni lo chiamano erroneamente malocchio, anche se non centra niente con lo sguardo.
La prima cosa da dire è che colui che fa il maleficio e colui che lo riceve saranno i primi ad essere attaccati dal diavolo. Senza dubbio saranno attaccati con qualche tipo di influenza diabolica o possessione o malattia. Quando si invoca il diavolo ci sono sempre conseguenze dannose.
La gente inoltre si chiede se il maleficio si compie davvero. Ma questo dipende da quello che vuole Dio. Cioè lo stesso vale per un incidente, malattia o disgrazia. Dio può permettere che su questa terra ci siano dei beni o dei mali, perché la vita è una prova prima del Giudizio. Certamente chi vive in grazia di Dio e prega, è protetto da Lui. Quanto più si prega e si ha una vita spirituale profonda tanto più Dio ci protegge.
Come si può sapere se uno è vittima di un maleficio? Non si può sapere perchè l'azione del diavolo è invisibile. Solamente si ha la certezza quando si riscontra una possessione o un'influsso diabolico con segni esterni visibili all'esorcista. Quando un male è accompagnato da azioni preternaturali maligne allora questo male è stato provocato da un maleficio. Ma a meno che appaiano segni esterni che segnalino una causa diabolica, non si potrà mai sapere se viene da cause naturali o no.
Cosa fare se qualcuno non è sicuro se un altro ha fatto su di lui un maleficio? Come abbiamo già detto non è quasi mai possibile, nemmeno per uno specialista, avere la certezza in questo ambito. Ancora meno per una persona che non è perfettamente informato del tema. Comunque se uno ha ricevuto un maleficio l'unico modo per distruggerlo è facendo proprio il contrario: Invocare Dio.
Cioè se una persona ha invocato il diavolo per fare il male, bisogna che la vittima invochi Dio affinchè la protegga, la aiuti e la benedica. Il bene è sempre più forte del male.
A quelli che della mia parrochia mi vengono a dire che soffrono di un maleficio io gli dico che, ecetto le eccezioni, è impossibile verificarlo, mentre se davvero hanno ricevuto un maleficio, l'unico rimedio e l'unica malattia è:

-recitare un mistero del rosario
-leggere cinque minuti il Vangelo
-parlare un po' con Dio
-andare a messa (di domenica o anche durante la settimana)
-avere in casa un crocifisso benedetto
-avere in casa un'immagine benedetta della Vergine Maria
-fare il segno della Croce con acqua benedetta ogni giorno

Poco a poco facendo tutto ciò, il male se viene dal diavolo se ne andrà. Mentre se non succede niente, vuol dire che il male non era provocato da un maleficio.

Appendice per i sacerdoti
.....................................................

La realtà di un maleficio può produrre scetticismo in molti sacerdoti. Comunque, tutti i sacerdoti sono d'accordo che esistono malefici permessi da Dio e che producono un male. Questo si è dimostrato in tutti gli esorcismi e tutte le volte. Quando il maleficio è stato accompagnato da una possessione, alcune volte il diavolo ha detto il luogo dove si trovava (nascosto o sotterrato) l'oggetto che aveva prodotto la possessione o la malattia. L'oggetto malefico può essere un rospo dentro di un barattolo, dei capelli messi addosso a una fantoccio di cera, ecc. La materia dell'oggetto non è importante, la cosa importante è capire la relazione fra la causa e l'oggetto. Fra l'atto di invocare il diavolo e la conseguenza che si genera.
Io stesso, che scrivo queste righe, ero molto scettico a proposito del maleficio. Ma con la esperienza di tanti anni ho dovuto arrendermi davanti alla realtà. A volte uno ha delle teorie su come dovrebbe essere il mondo, ma alla fine deve riconoscere che il mondo è così com'è.
Certamente ogni conseguenza maligna si produce solamente se Dio lo permette. Se qualcosa non entra nei piani di Dio non accade. Infatti l'azione straordinaria del diavolo è solo un elemento in più del male, permesso da Dio, nel mondo.
Ma come si può sapere se un fedele che dice di subire un influsso del diavolo ha ragione o è suggestionato? Non è possibile. L'azione del demonio è invisibile. L'unica cosa che può fare il sacerdote è benedirlo durante vari minuti (si può anche fare una breve preghiera in latino senza che l'interessato se ne accorga) per vedere se c'è qualche reazione.
Se ci fosse qualche reazione strana, bisogna inviarlo al sacerdote specializzato in questi casi. L'influsso del demonio nella persona generano una serie di reazioni tipiche che il sacerdote specializzato saprà discernere. In questi casi, dove non c'è propriamente una possessione ma solo un influsso preternaturale del diavolo, bisogna usare le preghiere dell'Appendice II del Rituale di Esorcismi.

VOLVER

INICIO